Error message

Strict warning: Declaration of easy_social_handler_field::init() should be compatible with views_handler_field::init(&$view, &$options) in _registry_check_code() (line 3279 of /home/arpcom5/public_html/livata2001/includes/bootstrap.inc).

Ripristino servizi essenziali a Monna dell'Orso

Pubblicato da Redazione il 15/12/2015

La Livata 2001 e' impegnata da tempo nella realizzazione di un rifugio a servizio degli impianti scioviari di Monna dell'Orso, necessario al miglior funzionamento della stazione sciistica. In attesa della approvazione definitiva di tale struttura, per garantire il corretto esercizio dell'attività sciistica nella montagna di Roma Capitale, si sta provvedendo ogni anno, con costi non irrilevanti, a posizionare strutture temporanee destinate a biglietteria e locale servizi.

A Giugno 2015 era stata prontamente inoltrata nuova richiesta agli enti pubblici interessati al fine di ricevere le dovute autorizzazioni, provvedendo poi al posizionamento delle strutture in tempo per l'avvio della stagione invernale e, successivamente, alla rimozione delle stesse terminata l'attività sciistica 2016. Dopo aver ricevuto il parere favorevole della Regione Lazio e del Parco dei Monti Simbruini, in maniera del tutto immotivata l'8 Agosto 2015 la Soprintendenza per il Paesaggio della Regione Lazio, rilasciava parere contrario ritenendo non necessaria la realizzazione a Monna Dell'Orso sia del locale adibito a biglietteria che quello a servizi.

Sin dal primo momento abbiamo avanzato, con la costante collaborazione del Comune di Subiaco, osservazioni e richieste di revisione del parere negativo, istanze totalmente disattese. In data 1 Ottobre 2015, grazie all'interessamento diretto del Sindaco di Subiaco e del Commissario del Parco dei Monti Simbruini, veniva svolta nella sede della Soprintendenza per il Paesaggio della Regione Lazio, una riunione alla presenza dei rappresentanti della Livata 2001 srl, e di tutti gli Enti e funzionari incaricati, al fine di trovare una soluzione per evitare che fosse messa a rischio l'imminente stagione invernale. In tale riunione la Soprintendenza apparentemente dimostrava disponibilità alla revisione del parere negativo, davanti all'evidente disagio recato alla clientela e al gestore dell'impianto rispetto alla corretta esecuzione del servizio. In data 22 Ottobre, disattendendo completamente tutti gli accordi presi, con parere numero 19662, la stessa Soprintendenza rilasciava parere favorevole alla realizzazione in parte delle sola biglietteria, vietando le altre attività, a servizio della stazione sciistica. A seguito dei tale ulteriore parere, e dei comportamenti volutamente dilatori da parte della soprintendenza, la Livata 2001 srl, proponeva ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale chiedendo l'annullamento del provvedimento nella parte in cui limitava la realizzazione sia delle strutture che delle attività connesse.

In data 14 Dicembre 2015, il Tar del Lazio ha proceduto ad annullare in sede cautelare tale provvedimento accogliendo tutte le osservazioni avanzate sia dal concessionario che dal Comune di Subiaco.

Questo giudizio da coraggio e vigore alla nostra azione, volta sia allo sviluppo economico e turistico di Monte Livata, che alla sua valorizzazione e tutela ambientale, ma dimostra anche come sia facile causare sociali ed economici, probabilmente per scarsa conoscenza del territorio e delle reali esigenze. Vorremo concentrate tutte le nostre forze nelle azioni progettuali, nelle attività di promozione, nelle politiche di valorizzazione, ma troppo spesso ci troviamo impantanati nella burocrazia e intralciati da burocrati, lontani non solo fisicamente, ma anche ideologicamente e sentimentalmente da Monte Livata. Da domani continua il nostro impegno quotidiano per fare nuovamente di Monte Livata una primaria destinazione turistica, all'altezza delle sue meraviglie naturali.